Governo di Manchukuo

| Rapporti diplomatici

 

http://images.onlc.eu/manchuconsulateNDD//126295295673.jpg

Forte delle abbondanti risorse naturali, il paese crebbe in modo impressionante, sia a livello industriale, che come sistema di trasporti e come qualità della vita. Il sistema educativo verteva principalmente all'avviamento professionale per i ragazzi ed all'apprendimento dei lavori domestici per le ragazze; divennero materie di studio gli insegnamenti di Confucio ed il giapponese, che affiancò il cinese come lingua ufficiale.

Delle 80 nazioni allora esistenti, 23 riconobbero l'esistenza dello Stato del Manchukuo:

  • Giappone, 16 settembre 1932;
  • El Salvador, 3 marzo 1934;
  • Città del Vaticano, 18 aprile 1934 (de facto);
  • Italia, 29 novembre 1937;
  • Spagna, 2 dicembre 1937;
  • Germania, 12 maggio 1938;
  • Polonia, 19 ottobre 1939 (de facto);
  • Ungheria, 9 gennaio 1939;
  • Slovacchia, 1 giugno 1940;
  • Nuova Cina, 30 novembre 1940;
  • Romania, 1 dicembre 1940;
  • Bulgaria, 10 maggio 1941;
  • Finlandia, 18 luglio 1941;
  • Croazia, 2 agosto 1941;
  • Thailandia, 5 agosto 1941.

Nel 1933 con l' "Operazione Nekka" la regione a sud-ovest della Manchuria chiamata Jehol, venne annessa al Manchukuo come provincia. Nel 1936 in seguito all' avanzata delle truppe giapponesi ai confini della Mongolia, venne creato lo Stato del Mengjiang, uno stato mongolo. Nel 1939, una disputa territoriale con la Mongolia sfociò nella battaglia di Khalkhin Gol, durante la quale le truppe mongole e sovietiche inflissero una dolorosa sconfitta al Kantogun giapponese.

L'8 agosto 1945, l'Unione Sovietica dichiarò guerra al Giappone ed invase il Manchukuo dalla Manchuria esterna con l'Operazione Tempesta d'Agosto. Durante l'offensiva sovietica l'esercito imperiale del Manchukuo, composto da circa 200.000 uomini bene addestrati ed equipaggiati, combatté con onore ma con povere vittorie; intere unità furono costrette ad arrendersi al nemico. L'imperatore Kang De fu catturato dai sovietici mentre tentava di riuscire a trattare la Pace con gli Americani; fu estradato in Cina, dove fu vittima di un processo farsa del governo comunista assieme a tutte le autorità del Manchukuo, ed imprigionato in un carcere di detenzione.

http://images.onlc.eu/manchuconsulateNDD//125580110494.jpg

 

Japon

Crédit photos : Wikipedia - Tous droits réservés